INTEROPERABILITA’ DEI MEZZI DI TRAZIONE TRA LE FERROVIE ITALIANE E SLOVENE

L’Amministratore delegato di Trenitalia, ing. Roberto Renon ed il Direttore della Divisione Cargo, ing. Giancarlo Laguzzi, insieme all’Amministratore delegato di SZ Igor Zajec ed il Direttore della divisione cargo, Srecko Zerjav hanno presentato a Trieste le prime due locomotive interoperabili. Entro i primi mesi del 2002 saranno sei le locomotive interoperabili operative.

La crescente domanda di trasporto e logistica verso i Paesi dell’Est europeo può già contare su un primo risultato posto in essere da Trenitalia Divisione cargo e le ferrovie Slovene (SZ): l’interoperabilità dei mezzi di trazione.

L’interoperabilità tra le due imprese ferroviarie, prevista sul Corridoio 5, tra l’hub di Lubiana e Cervignano del Friuli rende possibile una maggior fluidificazione degli scambi ottimizzando le risorse di trazione. Ciò rappresenta un significativo passo avanti in un sistema finora caratterizzato da barriere fisiche rigidamente fisse entro i confini nazionali ed è in linea con le indicazioni delle Direttive europee per lo sviluppo del traffico ferroviario internazionale.

Questa iniziativa, attivata da Trenitalia e SZ, cardini del corridoio meridionale europeo – che comprende il Corridoi 5° (Barcellona – Kiev) ed il Corridoio 10° (dal centro Europa alla Turchia e Grecia) - rappresenta, insieme alla stretta collaborazione sul lato commerciale ed infrastrutturale fra le due imprese, un ottimo presupposto per offrire alla clientela servizi competitivi in termini costo/qualità.

Nel corso della manifestazione svoltasi il 13 dicembre 2001 è stata inoltre illustrata la gamma di servizi offerti dalle due imprese ferroviarie, sia nel traffico convenzionale che combinato. La divisione cargo di Trenitalia e le ferrovie Slovene (SZ) svolgono infatti un ruolo fondamentale nell’assicurare il trasporto merci sull’asse meridionale europeo (il già citato Corridoio 5° Barcellona - Kiev, sul quale asse si innesta in Slovenia il Corridoio 10°).

ITALIAN CONNECTION TO AS EXPRESS

Grazie alla stretta collaborazione commerciale ed operativa tra le due ferrovie sono stati messi a disposizione della clientela alcuni servizi competitivi e di qualità come l’Italian Connection to AS Express.

L’AS Express è il reno settimanale che collega le stazioni di Novi Grad, Doboj, Tuzla, Zenica e Sarajevo, le città della Bosnia situate nelle aree economicamente più importanti. La Divisione cargo assicura collegamenti, in coincidenza con l’AS Express, con il terminal di Lubiana Zalog, da Milano, Bologna e Cervignano del Friuli.

Il servizio, organizzato anche in senso inverso, è offerto a prezzi competitvi e garantisce in Bosnia prestazioni accessorie come l’espletamento di formalità doganali, veterinarie o fitopatologiche, il magazzinaggio, il trasbordo e la distribuzione finale su camion. I tempi di percorrenza dell’AS Express sono i seguenti: partenza da Lubiana Zalog il giorno A; arrivo a Novi Grad, Doboj, Tuzla il giorno B; arrivo a Zenica e Sarajevo il giorno C.

TRANSBALKAN

Il servizio, con frequenza plurisettimanale, collega l’Italia con la Jugoslavia, la Macedonia, la Bulgaria, la Grecia e la Turchia, da ogni area del nostro Paese, attraverso il transit point di Cervignano del Friuli, a Sofia, Salonicco, Istanbul e viceversa.

Istanbul è raggiungibile partendo da Belgrado. Dal confine italiano al confine bulgaro la resa è di 48 ore, mentre è di 72 ore dal confine italiano a quello greco ed a quello turco.

TRANSPANNONIA

Il servizio con frequenza giornaliera, collega la Romania e l’Italia nei due sensi, tra Arad e Cervignano del Friuli. Con Arad sono collegate altre città rumene come Sebes, Timisoara, Tirgoviste e Bucarest. La resa dal confine rumeno a quello italiano è di 48 ore.

Grazie alla stretta collaborazione commerciale ed operativa tra le due ferrovie sono stati messi a disposizione della clientela alcuni servizi competitivi e di qualità come l’Italian Connection to AS Express.

L’ATTIVITA’ DI POL – RAIL

La Pol-Rail è una società costituita nel1995 dalle ferrovie Italiane e dalle ferrovie Polacche (PKP) per sviluppare il traffico ferroviario delle merci tra i due paesie, più in generale , tra l’Italia ed i Paesi dell’Est Europeo.

A questo fine la Pol-Rail ha costituito a Bucarest la Rom-rail ed a Budapest la Ferest Kft. Ha inoltre aperto, nel1998, una rappresentanza a Mosca.

Ha quindi organizzato una rete di proprie strutture e di patnership in diversi paesi orientali. Grazie a questa articolata organizzazione mette a disposizione dei clienti un insieme di servizi che vanno dalla terminalizzazione e distribuzione delle merci al monitoraggio dei carri ferroviari, al trasbordo ed alla rispedizione delle merci verso tutti i paesi della CSI.

Tutte le aziende del Gruppo Pol-Rail sono interconnesse attraverso un sistema informatico. Attualmente la Pol-rail offre servizi con frequenza plurisettimanale o giornaliera, come il Transbalkan ed il Transpannonia.

La formazione dei treni i export può avvenire a Cervignano del Friuli, dove la Pol-Rail ha un suo transit-point.