IL PRESIDENTE DELL’INTERPORTO ALPE ADRIA RICEVUTO A ROMA DAL VICE- MINISTRO DEI TRASPORTI ON.TASSONE

Il Presidente dell’Interporto “Alpe Adria” di Cervignano del Friuli Angelo Sandri è stato ricevuto a Roma dall’on. Mario Tassone, Vice ministro del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti (nato dalla fusione tra il dicastero dei Lavori Pubblici, quello dei Trasporti e della Navigazione ed il Dipartimento per le Aree Urbane).

Nel corso dell’incontro, avvenuto a fine ottobre, sono state presentate al Vice-ministro alcune problematiche che riguardano espressamente il polo intermodale di Cervignano del Friuli, chiamato a svolgere una importante funzione di collegamento, in particolare nel traffico merci da e verso i Paesi dell’Est Europeo. L’Interporto “Alpe Adria” infatti, per la sua posizione a ridosso dei confini con Austria e Slovenia, assume un ruolo di notevole importanza strategica, che è stato ribadito nel corso dell’incontro.

Sono stati inoltre esposti al Vice- Ministro i progetti di ampliamento dell’Interporto “Alpe Adria” di Cervignano e che troveranno attuazione fin dai prossimi mesi, interventi che mirano a consolidare il ruolo di cerniera dell’Interporto cervignanese nei traffici ferroviari ed intermodali verso i mercati europei.

Sul piano pig generale si è parlato anche del progetto di unificare in una sola federazione tutti gli interporti italiani (attualmente raggruppati in due distinte associazioni). A tale progetto si sta lavorando in questi mesi ed esso viene seguito con interesse dal Ministero che gradirebbe avere un unico interlocutore in grado di rappresentare tutti i 26 interporti italiani che hanno trovato nel nuovo piano nazionale dei trasporti una loro definitiva legittimazione